Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Cosa fare in Provincia di Roma

older | 1 | (Page 2) | 3 | newer

    0 0



    Appesa sopra la falda di una delle creste del Monte Pellecchia, Monteflavio si compiace della sua posizione dominante sul crinale dei Lucretili e del suo carattere montano e fiero. “Gli abitanti come tutti quelli de' villaggi della Sabina che

    0 0
  • 08/31/11--06:03: La patria di Innocenzo III


  • Sospesa, quasi spersa nel suo dominio sulla valle del Sacco, Gavignano sporge i suoi tetti arrampicati su di un ameno colle, sotto l'occhio vigile dei Lepini. E poco rammenta di Volsci ed Ernici quanto piuttosto del suo debito con Roma…

    0 0
  • 08/31/11--06:23: Una piccola rustica città


  • Sollevato su di uno sperone tufaceo come a veleggiare sulla alta valle del Sacco, sotto l'egida rassicurante delle propaggini meridionali dei Monti Prenestini, Genazzano richiama nel suo nome antiche Gens. Genucia, è la famiglia che da taluni è…

    0 0



    Su di un poggio isolato in mezzo a radure boschive il cui verde intenso appare ben poca cosa rispetto agli odori e profumi circostanti, Gerano affaccia il suo mucchio di case, imperturbabile al mormorio delle fonti del Giovenzano. Fonti che…

    0 0
  • 09/01/11--07:43: Alle porte della Ciociaria


  • Agganciato al calcare del Monte Volpinara, Gorga scruta i Lepini col suo serraglio di case. Sonnecchia, dietro la catena preappennica del Lazio Meridionale, con spirito già quasi ciociaro, immersa in un verdeggiare di radure e fitte boscaglie. E lascia, dietro…

    0 0



    Doppia città nel nome e nei fatti, Guidonia Montecelio gioca per contrasti e ossimori. Si compiace della sua doppiezza di moderno e antico, di tecnologia e medioevo, di sacro e profano. E in questo disporsi al due, fonda oggi le…

    0 0
  • 09/02/11--06:45: Il borgo del “Santo”


  • Era la sera del 19 giugno del 1903 quando Fogazzaro a dorso di un mulo alla ricerca del paese più povero e più misero della valle sublacense si portava sino a Jenne. “Stamattina feci un'alpinata, no, un'appenninata di cinque

    0 0



    Ladis Polis, e come tale, ossia come città di Ladislao Odescalchi (1888), Ladispoli poggia la sua trama urbana su quel Tirreno degli Etruschi: “…dove il loro naviglio spiegava le nitide vele, e percorreva i mari con gli schiavi ai

    0 0
  • 11/28/11--04:10: Sotto gli orli dei Lepini


  • Sotto l'egida dell'angelo guerriero che marchia il suo stemma, Montelanico stende il suo mucchietto di case sul crinale di un colle, circondato da castagni secolari, e aperto su di una verde vallata. Poggia su quel profilo le sue case di…

    0 0
  • 12/02/11--08:21: Chiesa di San Leone


  • Tra vallette ammantate dalle patriarcali contorsioni di ulivi, San Leone occhieggia con la sua facciatina scabra, cui il lascito di frammenti marmorei antichi denuncia come proemio la sua ricca vetustà. Riposa su di un letto di estinti in compagnia delle…

    0 0
  • 02/29/12--01:58: Mons Aureus della Sabina


  • Respira della Sabina gli umori e i fati, Montorio Romano, incollato lassù sul quel balcone delle pendici settentrionali dei Monti Lucretili. Sorveglia la valle con un certo piglio sovrano dietro la trama rassicurante del suo castello, incipit del suo sortire…

    0 0
  • 02/29/12--02:40: Regillum città sabina


  • Si scopre quasi pudica, Moricone, su di uno sprone ai piedi del Monte Pellecchia (1368 m.), la cima più alta dei Lucretili. E si lascia carpire nel candore rustico delle sue casette in pietra calcarea, affacciate sulla valle tiberina in…

    0 0
  • 02/29/12--03:01: Castrum Mori Lupo


  • Poco distante dal tracciato della via Flaminia, Morlupo si profila con tutto il suo bagaglio leggendario su di un dosso di trachite e tufi. E il suo mucchietto di case, sospeso nel groviglio di tetti, si incunea a strapiombo tra…

    0 0



    Si avviluppa a spirale arrampicandosi sul cocuzzolo dominato dal suo castello, Nazzano, in un gioco di cromie variabili sul tono del cotto. Appollaiato con la sua grande torre cilindrica su di una posizione che respira un panorama straordinario sulla valle…

    0 0



    Con la sua cascata di casette bigie appollaiate sulla roccia come un nido di rondine, Olevano sorveglia la valle ai suoi piedi senza alterigia. Sembra apparentemente non curarsi del suo essere stata una delle icone del paesaggio romantico, meta privilegiata…

    0 0



    Arrotolata a spirale sul colle, Palombara Sabina dipana il groviglio concentrico di casupole, in un armonioso gioco di tetti fin su il poderoso abbraccio di mura del castello. E la riconosci proprio per quella sua torre sospinta in alto dal…

    0 0
  • 10/15/12--06:49: In antico era Tibur


  • In antico era Tibur e si era disposta al controllo del passo sull'Aniene. Ed è tutt'uno con il suo Fiume (Anio); si potrebbe dire che in qualche modo ne emblematizza la visione architettonica delle sue acque: “(…) è

    0 0



    Isolata sopra un colle diruto di tufo vulcanico, Valmontone vigila sulla confluenza valliva sottostante come ammiccando col suo abito colorato di case al verdeggiare di contorno. “…..giace sulla via provinciale Casilina, corrispondente nella prima parte all'antica via Labicana, e

    0 0



    Aggancia il colle Gennaro ai piedi  del Monte Croce (1081 m.) sollevando la rocca fin su la cima, Vivaro Romano, in un saliscendi a cascata di rubei coppi, monumentale sostegno alla sovrana imposizione del Castello. E lo fa con l'enfasi…

    0 0



    Non lontano dalla Prenestina, Zagarolo, allunga il suo mucchio di case appollaiate su di un ripiano solcato da due torrenti. E lascia sulle sue origini le tracce non chiare di presunti gabini scampati all'eccidio o piuttosto il suo farsi…

older | 1 | (Page 2) | 3 | newer